Vai al contenuto
9 maggio 2020 / librobianco

Vele bianche

Vele bianche issate nel vento
gonfie come ventre di madre in attesa,
abbaglianti nel sole, riflesse nel mare.
Navigare con la sola compagnia
delle sfumature rosa e blu
del cielo che ancora una volta
si schiude al nuovo mattino,
mentre l’aria fredda e pulita
accoglie i segreti della mente.

© Patrizia Mezzogori

24 Aprile 2020

24 aprile 2020 / librobianco

Respira…

Mentre i giorni trascorrono
come pellicola che si riavvolge
volgendo lo sguardo al passato,
un suono vaga nel tempo
di giorni lieti e spensierati,
quando la tua risata burlona
era soffio di aria pura
nel quale avvolgersi e smarrirsi.
Ora, mio grande amico,
ritorna a quelle giornate,
respira in simbiosi con la natura,
che continua il suo ritmo vitale,
vinci la lotta contro il male
che lentamente spegne ore e giorni
fino a chiudere totalmente i polmoni
facendo morire il battito del cuore.

Respira… e ritorna alla vita.

© Patrizia Mezzogori

23/04/2020

 

17 febbraio 2020 / librobianco

Odore di chiuso

 

Ombre deformi volteggiano
su pareti che sprigionano
un’acre odore di chiuso.
Miseria e malattia
racchiuse in ogni pietra
raccontano di un passato
di dolore e solitudine.
Fogli sparsi sul pavimento,
vecchi appunti, schizzi
e versi poetici inconcludenti.
Solo un filo di luce
filtra da una fessura del tetto,
creando giochi fantastici
con il pulviscolo unico padrone
di questa stanza dove la morte
ti ha trovato agonizzate,
e tu, nel suo gelido abbraccio,
ti sei abbandonato
finalmente libero.

17/02/2020

Patrizia Mezzogori

28 gennaio 2020 / librobianco

Spaventapasseri

Innumerevoli spaventapasseri
affollano  il cammino,
esseri senz’anima a ricordare
i fallimenti di una vita
bruciata nella solitudine.
.
Patrizia Mezzogori
.
28 Gennaio 2020
11 dicembre 2018 / librobianco

A mia Madre

Un gelido vento
cristallizza ogni lacrima
che scende sul viso
da quando non ci sei più.
Te ne sei andata portando
via un pezzo del mio cuore,
lasciandomi nell’indifferenza
di chi mi è accanto.
Incomprensioni che non amavi
riempiono le giornate,
solo il tuo ricordo mi è di conforto.
Sei stata madre affettuosa,
fulgido esempio di forza e coraggio
hai saputo affrontare la vita
sempre a testa alta,
superando ogni ostacolo
incontrato negli anni vissuti.
Solo la malattia ti ha vinta,
rubandosi il tuo essere terreno
per trasformarti in stella
che illuminerà il mio cammino.

.

Patrizia Mezzogori

30 Novembre 2018