Skip to content
24 aprile 2010 / librobianco

Folle pensiero


Pronuncio parole nella mente…
è come vivere un grande mistero,
camminare sospesi e non capire
il male  che ho vissuto

Non conosco il sorriso sul tuo viso,
solo l'amaro saluto delle ombre
di un piacere ormai svanito
nelle stanze  vuote e buie

Fragile è respiro che alimenta
attimi ruvidi di tormento
in ricordi di un tempo andato
nell'immobilità dell'essere

Nel battito di un pensiero,
rivive la falsa armonia
velata di sentimento
che muore ogni sera col sole

E le strade verso l'orizzonte
si chiudono all'infinito,
mentre sento solo il rumore
di un folle pensiero nel vuoto

Patrizia Mezzogori

(agosto 2009)

 

(nell'immagine "Mistero Poetico" di Galaviz )

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: