Skip to content
3 giugno 2010 / librobianco

E ora…


E ora chiudo gli occhi,
dai ricordi getto via
i momenti sprecati 
regalati al vento.
 
Alla memoria chiudo le porte,
inutile sepolcro di parole
crollate come castelli di carta,
ora polvere senza tempo.
 
E' corda spezzata,
macerata da lacrime 
spese per chi non meritava.
 
Ora pensieri indegni
frantumano interrogativi
e liberano la mia mente.

                                     Patrizia Mezzogori

(giugno 2008)
 

(immagine dal web)

Annunci

One Comment

  1. Beatrixkiddow / Giu 3 2010 10:27 AM

     Degna di nota questa poesia …brava!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: