Skip to content
13 gennaio 2011 / librobianco

Mia…tua…


 


e tu dicevi mia…
spogliarti voglio l’anima
tu devi esser… mia
 
ed era tormento
sentir la gelosia,
il cuore palpitare
per le parole accese
 
… e venne la paura
che fosse solo gioco
nel buio della notte,
ma mi prendevi l’anima
con la tua melodia
 
…la voglia e il desiderio
di risentir la voce
che ancora torna a dire …
 
mia,
tu devi esser mia
sei la mia congiunzione
il punto di simbiosi
mi leggi dentro il cuore
mi rubi le parole
 
…tua,
io voglio esser tua,
ma è spenta quella voce
e resta vana attesa
di un’alba che non sorge
 
…e or mi metto a nudo
aperta a questo rischio
di non udir parola
che torni a dire
 
… mia

Patrizia Mezzogori


(aprile 2009)
 

(nell'immagine Lovers di Marta Goddfried)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: