Skip to content
5 maggio 2011 / librobianco

Dov’è finita

 …
Dov’è finita la memoria del tempo antico,
di una piccola storia appena nata
e mai completamente sbocciata ?
Sono spariti i momenti delle risate,
quando il vento che abbracciava il vuoto
portava confidenze e dolci parole.
E la complicità dove s’è persa?
Sembrava un canto alla vita
nel camminare giorno dopo giorno
affiancati seppur lontani,
come bambini che si tengono per mano
nell’attraversare un’impervio sentiero,
dove rovi colmi di spine pronti a lacerare la pelle
inaridivano al solo sentire il calore
emanato dalle promesse pronunciate
con fiato che, come canto attraversava il mondo
per arrivare all’orizzonte dove l’azzurro del cielo
incontra il mare per fare l’amore.
Dov’è finita l’alchimia della poesia?
Quella racchiudeva come antico manoscritto
le note per far vibrare i tasti di un piano,
svuotare la mente, far scorrere la vita all’infinito
lasciando viva solo la memoria
racchiusa nello scorrere del tempo.
Dov’è?…
Patrizia Mezzogori
….
Poesia Finalista al XXVIII Premio Firenze – 2010

(Nell’immagine – La dormiente di Tamara de Lempicka )

Annunci

4 commenti

  1. grisby6043 / Mag 10 2011 8:35 PM

    Complimenti ragazza, felicissimo per te

  2. librobianco / Mag 11 2011 7:34 AM

    Grazie Renè 

  3. esplanade / Mag 24 2011 6:38 PM

    molto bella questa, complimenti Patrizia

    Massimo Botturi

  4. librobianco / Mag 24 2011 8:25 PM

    Ti ringrazio molto Massimo
    Ciao, Patrizia

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: