Skip to content
27 settembre 2011 / librobianco

Averti accanto…

.

 

Averti accanto…
e non sfiorare la tua pelle
mentre il calore accende i sensi,
respirare lentamente il tuo profumo
– foglia colorata d’autunno –
trattenendo l’ebrezza delle emozioni
come castagna racchiusa nel riccio.

Averti accanto…
mostrare finta indifferenza,
indebolirsi nei tuoi sguardi
mentre la mente
– come aquilone senza fili –
vola libera immaginando labbra
che si uniscono con passione.

Averti accanto…
sentirsi morire in un dedalo
d’indomiti ricordi che dimorano
– su coltre di muschio odoroso –
mentre l’anima si tormenta
in un silenzio rotto unicamente
da parole d’assurda convenienza.

Averti accanto…. e poi il nulla…

© Patrizia Mezzogori
26/09/2011

 

(nell’immagine opera di Patricia Quintero Pinto )

.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: