Skip to content
25 novembre 2011 / librobianco

Come ogni sera…

 

Come ogni sera la tristezza è giunta inesorabile.
Senza motivo apparente le paure bruciano,
esplodono, ingigantiscono le ombre
e diventano invincibili nell’interminabile notte
dove i rumori d’amore che non si dimenticano
non trovano ristoro nel sonno.

Sonno che porterebbe a sognarti
come guscio caldo dove trovare rifugio,
con la musica del mare a scandire l’immenso
e profondo respiro del tempo
dove l’ombra si fonde con la luce
e danza sulla seta del cuore con dolce nostalgia.

© Patrizia Mezzogori

25/11/2011

 

(immagine dal web)

Annunci

2 commenti

  1. poesilandia / Ott 22 2014 1:55 AM

    i simili si incontrano, quanto e vero, niente e per caso!
    Bellissima poesia!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: